L’Associazione Amici del Cuore Alto Vicentino Onlus, ad Aprile del 2018 come vi avevamo raccontato nel notiziario di fine anno scorso, ha donato alla Cardiologia dell’ “Ospedale Alto Vicentino di Santorso” un registratore dell’elettrocardiogramma, indossabile: il sistema Wearableeventrecorder chiamato Nuubo. Si tratta di un sistema indossabile per la registrazione dell’elettrocardiogramma che permette il monitoraggio del paziente per periodi molto lunghi, da 2 a 60 giorni. Il sistema ha la caratteristica di essere estremamente confortevole per il paziente, ed è formato da 2 parti:

una canottiera dotata all’interno

di elettrodi prestampati per la rilevazione del segnale elettrocardiografico (ECG)

un micro registratore in grado di ricevere ed immagazzinare il segnale per tutto il periodo in cui viene indossato; non vi sono quindi fili o parti adesive che possono intralciare i movimenti o creare irritazioni alla pelle.

Si tratta del sistema, non impiantabile, più avanzato per la registrazione continua e prolungata della traccia ECG. Non va confuso con la registrazione Holter, che per caratteristiche di alta definizione è indicato per un periodo breve, 24-48 ore.E’ un sistema non indicato per tutti i pazienti, ma per quelli che presentano una seria e rara sintomatologia (cardiopalmo, vertigini o perdite di coscienza) che potrebbero essere causate da una grave aritmia cardiaca.Grazie a questo apparecchio un signore che chiameremo Mario di cui vi racconterò la storia, ha trovato la soluzione ad un problema che sembrava non aver spiegazione. Mario è in pensione , vive da solo, cardiopatico e operato al cuore già da qualche anno, a dicembre del 2018 ha accusato una strana sintomatologia, sfumata poco chiara; vertigini malessere mai avvertita in passato. Il giorno 26 Dicembre 2018 ha avuto due episodi di svenimento ma senza perdere la conoscenza (episodi lipotimici) di breve durata per la quale non è ricorso al pronto soccorso. Il giorno successivo gli stessi sintomi si ripresentano ma questa volta con perdita di coscienza (episodio sincopale).

Mario si reca in Pronto soccorso e viene visitato dal Cardiologo che non trovando niente di evidente sull’elettrocardiogramma gli applica il giorno stesso un Holter (registrazione di 24 ore dell’elettrocardiogramma) che analizzato il giorno successivo non mostra alcuna alterazione dell’elettrocardiogramma patologica o che giustifichi la sintomatologia dei giorni precedenti. Passano pochi giorni e sabato 5 gennaio Mario è nuovamente in pronto soccorso per un secondo episodio sincopale, e questa volta con trauma cranico. Il Cardiologo di guardia, visti i precedenti prescrive l’applicazione dell’ “eventrecorderNuubo” che viene effettuata lunedì 7 Gennaio. Mario torna a casa e mercoledì 9 gennaio alle 11.24 avverte nuovamente la strana sintomatologia, ma avendo addosso la canottiera dotata all’interno di elettrodi prestampati per la rilevazione del segnale elettrocardiografico (ECG), l’episodio viene registrato e il Cardiologo riesce a documentare la causa imputabile a delle assenze del battito cardiaco (pause patologiche nella traccia elettrocardiografica) che il precedente, esame Holter non aveva registrato. Mario viene prontamente ricoverato in terapia intensiva e sottoposto ad impianto di Pace Maker definitivo! L’incertezza, la forte preoccupazione di Mario, in meno di due settimane, si sono dissolte grazie alla competenza del personale della Cardiologia dell’Ospedale di Santorso e alla provvidenziale donazione dell’ “Event Recorder Nuubo” della Associazione Amici del Cuore Alto Vicentino Onlus, riportando Mario ad avere una esistenza serena e certamente ad una migliore qualità della vita.

Amici del Cuore