La solidarietà degli “Amici del Cuore” non conosce confini: così intitolavamo un brano di marzo/aprile 2014 dove dettagliavamo la nostra erogazione a favore del Cuamm Medici con l’Africa. Lo scorso anno l’Associazione è intervenuta a favore dell’Ospedale di Yrol nel Sud Sudan – uno dei paesi più poveri dell’Africa – e nello specifico a favore della gestione del Dipartimento di Pediatria.

Ora, a distanza di un anno, vi forniamo alcuni elementi per valutare l’intervento e alcune foto che mostrano quanto realizzato a favore di queste popolazioni.

La nuova pediatria ha una capacità di 28 posti letto ed è composta da due stanze di ricovero. Sono presenti anche due stanze per lo staff medico e infermieristico, il magazzino, l’accettazione, un ambulatorio e una sala che servirà da unità di terapia intensiva (con 10 posti letto dedicati). La nuova costruzione è circondata da un’ampia veranda per consentire ai pazienti e a chi li accompagna di sostare all’esterno, secondo l’abitudine dinka, nel caso le condizioni di ricovero lo permettano. La nuova Pediatria è entrata in funzione lo scorso 10 Marzo 2014 e l’incremento dei ricoveri è risultato immediato con 234 ricoveri a Marzo e 332 ricoveri ad Aprile (a fronte dei 140 di Febbraio).

Nel corso dei primi mesi del 2014 e successivi si è dovuta fronteggiare una situazione di grave emergenza umanitaria che tuttora persiste: infatti, nonostante il cessate il fuoco firmato ad Addis Abeba il 23 gennaio 2014 la situazione non è completamente stabilizzata. Sebbene il personale medico di Medici con l’Africa Cuamm non abbia abbandonato l’ospedale di Yirol, anche durante le fasi più acute degli scontri, il peggioramento delle condizioni in cui versa il paese ha determinato e determina difficoltà nel portare avanti le attività e a raccogliere i dati e la documentazione necessaria.

Nonostante il 2014 sia stato quindi caratterizzato da gravi difficoltà di contesto, i dati di attività relativi all’erogazione dei servizi mostrano un quadro complessivamente positivo.

Medici con l’Africa Cuamm sta proseguendo e rafforzando la sua presenza nel paese, dove si riscontrano accresciute necessità sanitarie presso la popolazione, e la continuità delle azioni del progetto in oggetto costituiscono un importante contributo all’azione complessiva in atto.

Alleghiamo quindi alcune foto che spiegano meglio di tante parole la destinazione del nostro intervento.