Chi ha partecipato all’Assemblea Ordinaria degli Associati dello scorso 15 marzo ha potuto vedere una slide che evidenziava le donazioni effettuate dall’Associazione negli ultimi anni.
Così, proseguendo nella nostra opera di solidarietà, abbiamo ritenuto quest’anno di intervenire a favore del Cuamm Medici con l’Africa organizzazione non governativa (ong) in campo sanitario che è presente in sette Paesi dell’Africa sub-sahariana: Angola, Etiopia, Mozambico, Sud Sudan, Tanzania, Uganda e Sierra Leone.
Nata nel 1950 , Medici con l’Africa Cuamm è la prima ong in campo sanitario riconosciuta in Italia e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane.
Realizza progetti a lungo termine in un’ottica di sviluppo, intervenendo con questo approccio anche in situazioni di emergenza, per garantire servizi di qualità accessibili a tutti.
A tale scopo si impegna nella formazione in Italia e in Africa delle risorse umane dedicate, nella ricerca e divulgazione scientifica in ambito tecnico di cooperazione sanitaria, nell’affermazione del diritto umano fondamentale alla salute per tutti, anche dei gruppi più marginali, diffondendo nelle istituzioni e nell’opinione pubblica i valori della solidarietà e della cooperazione tra i popoli, della giustizia e della pace.

Il Paese destinatario del nostro intervento è il Sud Sudan e precisamente Yirol in un contesto caratterizzato da indicatori socio-sanitari tra i peggiori al mondo. A questo si accompagna una situazione di grave povertà della popolazione e indicatori di sviluppo tali da connotare il Sud Sudan come uno dei Paesi più poveri dell’Africa.
I dati ospedalieri di Yirol del 2012 – in nostro possesso – dimostrano un aumento generale dell’utilizzazione dei servizi sanitari erogati presso la struttura e, in particolare, dei servizi di salute materna e infantile. Il trend di crescita nell’accesso ai servizi sanitari offerti presso l’ospedale rappresenta un importante risultato in un contesto di scarso utilizzo delle strutture sanitarie come quello, della Greater Yirol County, dove solamente il 17% dei parti avviene in una struttura sanitaria e meno del 20% dei bambini sotto l’anno di età risulta essere completamente vaccinato.
Il notevole incremento dei ricoveri pediatrici presso l’Ospedale di Yirol ha determinato quindi la necessità di provvedere alla costruzione di un’area pediatrica specifica.
L’Ospedale è dedicato a Santa Giuseppina Bakhita della quale tutti conoscete la storia e in memoria dei Mons. Antonio Doppio e Giacomo Bravo deceduti, in un incidente stradale, undici anni orsono durante una visita ai luoghi di Bakhita.
Il nostro intervento di € 11.000,00 corrisponde al 10% dell’investimento realizzato nel 2013 e 2014 dal Cuamm e contribuisce quindi alla gestione ottimale del Dipartimento di Pediatria dell’Ospedale di Yirol.
Il nostro intervento è scaturito anche dal rapporto di stima e fiducia con il Cardiologo dott. Giorgio Dalle Molle – medico del Cuamm – che oltre ad avere trascorso con la famiglia un lungo periodo in Mozambico, ritorna tutti gli anni presso l’Università di Beira – 500.000 abitanti seconda città del Mozambico – per esercitare la sua missione di Tutor nei confronti di studenti della locale Facoltà di Medicina.

Adriano Pastore