Care Amiche, Cari Amici, 

quando questo numero arriverà a casa vostra parecchi di voi saranno sicuramente in vacanza. Colgo l’occasione comunque per formulare, a tutti i Soci e ai loro familiari, i migliori auguri di un sereno e salutare riposo.
Così pure desidero ringraziare singolarmente tutti i Volontari che nel corso del primo semestre si sono impegnati affinchè le iniziative, varate dall’Associazione, abbiano potuto andare a buon fine.
I tempi che stiamo vivendo hanno caricato un pesante fardello sulle spalle di ognuno di noi e la Salute Pubblica non fa eccezioni essendo inserita in un quadro di ristrettezze dovute alla pesante situazione economica del  Paese. Per quanto riguarda il nostro territorio, si è quasi concluso l’impegnativo trasloco dei due ospedali e un pensiero  va indubbiamente rivolto al personale sanitario che si è caricato, in questi mesi, di oneri impropri  pur continuando ad agire nei confronti dei pazienti con la passione e competenza di sempre.
La Regione Veneto ha varato alla fine di giugno  il Piano Sanitario Regionale 2012/2016 dal quale usciranno le linee guida inerenti la pianificazione delle ULSS e le modalità di cura.
Come scrivevo nello scorso numero del notiziario, il Volontariato è una componente importante della Società e la sua attività farà la differenza: preciso che la vostra Associazione lavorerà per la diffusione della cultura della prevenzione e della riabilitazione in un’ottica di complementarietà piuttosto che di sussidiarietà.

Adriano Pastore