da “Il Giornale di Vicenza” di sabato 22 gennaio 2011 – di Maria Porra.

Trentamila euro. È il costo dell’ecocardiografo portatile che l’associazione “Amici del Cuore Alto Vicentino” ha donato all’Unità operativa di cardiologia del Boldrini guidata dal primario Bortolo Martini. “Lo strumento, grazie alle dimensioni ridotte, può essere spostato con estrema facilità da un reparto ospedaliero ad un altro – sottolinea il presidente Adriano Pastore – E può essere usato sul territorio dell’Alto Vicentino durante le nostre ‘mattinate di prevenzione’. Una donazione importante e una voce consistente per il nostro bilancio”. L’associazione, strettamente collegata con la cardiologia, grazie all’impegno costante e gratuito di soci e volontari, svolge da dieci anni un’intensa attività a favore dei quasi 1000 iscritti. Diverse le iniziative portate avanti dal gruppo, in primis la prevenzione. In dieci centri, sparsi nei principali comuni dell’Ulss, è possibile effettuare gratuitamente ogni mese il controllo della pressione, della colesterolemia e della glicemia. Si organizzano corsi di ginnastica, di cucina e di educazione alimentare, incontri sulle malattie cardiovascolari e sulle tecniche di rianimazione con il team di CardioAction. Si propongono anche gite e passeggiate per soci e familiari. La sede dell’associazione è al quarto piano dell’ospedale Boldrini, sopra la cardiologia.